Le avventure di pinocchio!

Oggi, navigando in internet, ho letto in giustizia.it che il nuovo Ministro di Giustizia Nitto Francesco Palma, ex Magistrato che ha preso il posto di Alfano, vuole tentare di risolvere l’annoso problema dell’affollamento delle carceri italiane! In verità, la partenza sembra ottima: visita ai carceri e colloquio con oltre cento detenuti nell’ora d’aria senza personale di scorta; ma vi è di più: il guardasigilli interviene nell’Aula del Senato sui problemi della giustizia! Nel corso del suo intervento, il Palma non solo ha parlato della situazione del personale di Polizia Penitenziaria, ma ha escluso qualsiasi ricorso ad indulto od amnstia! Tutto ciò, è verità, o deve essere preso come un’altra edizione delle avventure di pinocchio?

L’orizzonte della giustizia

Napoli- Era il 3 agosto 2006 quando, nell’articolo “LA LEGGE E’ UGUALE PER TUTTI?” di questa sezione, si leggeva: “…Molti degli scarcerati (lo si scrive con cognizione di causa) si “macchieranno” di nuovi reati, in custodia cautelare magari già ci saranno gli accusati di reati commessi dopo il 02 maggio 2006 che quindi non possono godere dell’indulto, e, come se non bastasse ancora, gli imputati dei reati non compresi nel perdono generale!

Continua a leggere

La legge è uguale per tutti?

Napoli- Era il novembre 2002 quando Papa Giovanni Paolo II, dando vita ad un avvenimento storico, incontrava a Montecitorio il Parlamento in seduta comune. In quella occasione, il Pontefice lanciava un accorato appello a favore di un provvedimento indulgenziale per i detenuti. In data 29 luglio 2006, il Senato della Repubblica ha approvato la legge introduttiva dell’indulto.

Continua a leggere