Lettera al Ministro Bongiorno

In data 07/06/2018, il Ministro Giulia Bongiorno riceveva la seguente E-mail: “Preg.mo Ministro,
chi Le scrive è un suo indegno collega, nonchè suo estimatore dai tempi del primo processo Andreotti.

Lo scrivente, essendo cieco assoluto, desidera porre alla sua attenzione delle criticità che Ella, di concerto con i Ministri di Giustizia e delle disabilità, potrà tentare di affrontare e, si spera, anche di risolvere.

La prima criticità che viene in mente a chi scrive, èContinua a leggere

Un atto di eccessivo buonismo!!!

In questi ultimi giorni, purtroppo, definire assurdo il mondo nel quale viviamo mi sembra addirittura un atto di eccessivo buonismo!!!
è mai possibile che dei criminali debbano decidere se si deve giocare o meno una partita di calcio?
è mai possibile che dei parlamentari presentino delle interrogazioni su una partita di calcio?
è mai possibile che imputati, indagati e condannati debbano fare gli opinionisti, i “giornalisti” e, addirittura i “docenti” universitari?
è mai possibile che gli imputati stranieri debbano ricevere gli atti processuali tradotti nella loro lingua, mentre un imputato non vedente non debba riceverli trascritti in braille?
è mai possibile che una coppia di lesbiche possa adottare facilmente un bambino, mentre una coppia di eterosessuali debbano essere sottoposti ad un cammino lungo, pieno di invadenze e dall’esito per nulla scontato?
è mai possibile che le competizioni sportive debbano continuare anche in presenza di morti o feriti anche gravi?
è mai possibile che vengano “tagliate” senza motivo pensioni sociali?
è mai possibile che i falsi invalidi vengano scoperti solo dopo molti anni?
è mai possibile che si possa essere latitanti anche per decenni?
Forse non dovrebbe essere possibile, ma è successo, succede e temo che succederà ancora!!!

La caccia al tesoro!

Al nuovo palazzo di Giustizia di Napoli, vige una distinzione tra piani e livelli; che significa? Non lo so; ma posso solo scrivere: se devi raggiungere in ascensore le aule il cui numero comincia per 2, bisogna pigiare il tasto 1; per quelle il cui numero comincia per 3, bisogna pigiare il tasto 2; per accedere a quelle il cui numero inizia con la cifra 4, bisogna pigiare il tasto 3 e ciò sia in salita che in discesa!
Per le aule contrassegnate da un numero che comincia con la cifra 1, allora bisogna pigiare il tasto 0?
No; dopo più di 13 anni di professione forense, solo oggi ho appreso che ciò vale solo per un’ascensore e, udite udite, probabilmente, solo in discesa! Altrimenti? A piedi!
Ciò, però, vale solo per le udienze e solo per il penale; infatti, se si cerca una cancelleria penale, ci si deve avventurare nel gioco delle torri.
Queste ultime sono due (la terza è dedicata interamente al civile), delle quali una è costituita da 23 piani e un’altra da 17.
In tal caso, grazie a Dio, il gioco di prima non vale ed i piani corrispondono al numero indicato sui tasti delle ascensori.
Tutto okey? No, bisogna fare attenzione: i piani realmente utili all’utenza, sono quelli che vanno dal 3 in poi, esclusi il 4 e forse anche il 5.
In questo marasma ci si muove tutti i giorni, senza un’indicazione scritta, con tanto pressapochismo ed una buona dose di lassismo!
Il peggio, però, lo scrivente se l’aspetta con la sistemazione definitiva delle ex sezioni distaccate, allorquando, per Magistrati, avvocati, testimoni, indagati ed imputati a piede libero, la caccia al tesoro sarà decisamente più “divertente”!!!

La fine del mondo.

Tra i politici ci sono molti indagati o imputati, il clero certamente non è pulitissimo, l’etica del calcio sta peggiorando sempre di più, l’economia mondiale è ormai decisamente moribonda!!! Vuoi vedere, caro lettore, che la fine del mondo non è quella prevista per il 21 dicembre, ma la stiamo già vivendo?