Un fuoriclasse della procedura penale!

Dopo L’assoluzione di Berlusconi nel processo Ruby, come accade per tutte le assoluzioni, è lecito domandarsi: “hanno sbagliato i Magistrati inquirenti?

Hanno sbagliato i Magistrati giudicanti di primo grado?

Hanno sbagliato i Magistrati giudicanti di secondo grado?

Hanno sbagliato gli avversari politici dell’ex premier a “condannarlo” troppo frettolosamente?”
Io, aspettandomi lo stesso interrogativo anche dopo il giudizio della Corte di Cassazione alla quale sicuramente ricorrerà la Procura, affermo: anche nella Giustizia come nello sport, quando entrano in campo i fuoriclasse, la “partita” quasi sempre prende un’altra piega ed il professor Franco Coppi, caro lettore consentimi, è veramente un fuoriclasse della procedura penale!!!

Lettera a Matteo Renzi!

Caro lettore gent.le lettrice,
ho appena scritto una lettera a Matteo Renzi, il cui contenuto, se condiviso da te, può essere riprodotto in una tua missiva o ne può essere l’ispirazione.
L’indirizzo e-mail utilizzato è: matteo@governo.it.
Il testo è il seguente:
“Preg.mo Presidente del Consiglio dei Ministri,
chi Le scrive è un avvocato penalista napoletano che non ha mai votato per un partito di sinistra.
Prima di tutto desidero congradularmi con lei per il modo “atipico” con il quale Ella comunica con la gente comune; poi Le esprimo la mia perplessità circa la brutta piega che ha preso l’Italia, da quando, con Monti, Letta ed adesso con la Sua persona, ha imposto agli italiani un premier non uscito dalle urne!
Ella ha parlato di una riforma al mese e, chi Le scrive, spera che ella, da uomo democratico, di sinistra, che non ama il politichese e che ama essere sempre diretto, non ignori le vere riforme della Giustizia, che, a modestissimo avviso di chi Le scrive, non sono quelle di cui parla Berlusconi, ma: separazione delle carriere dei Magistrati, responsabilità civile degli stessi, separazione dell’albo degli avvocati penalisti da quello dei civilisti e degli amministrativisti, liberalizzazione o legalizzazione delle cosiddette droghe leggere, revisione della Legge Merlin, Revisione radicale della difesa di ufficio e del cosiddetto gratuito patrocinio, certezza della pena, revisione della custodia cautelare e costruzione di nuove carceri, unitamente alla riapertura di quelle chiuse troppo frettolosamente!
In Bocca al lupo presidente,
Avv. Gianluca Fava.

Che teatrino!!!

Ma veramente fanno?
Franco Marini: ex sindacalista della Cisl, ex parlamentare della margherita, ex parlamentare del partito democratico, ex presidente del Senato effettivamente mai al centro di scandali, è, però, stato “trombato” alle ultime elezioni: gli italiani non lo vogliono più!
Cosa ha pensato, allora, il partito il cui leader è Bersani? Lo ha candidato al Colle; ma vi è di più: detto candidato è, udite udite, gradito anche a Berlusconi, mentre, Beppe Grillo ha candidato il costituzionalista Stefano Rodotà: ottima personalità di sinistra gradito a Vendola, ma non gradito, udite udite, a Bersani!
Tutti gli altri? Si sono praticamente defilati, causando una ovvia “fumata nera”, in attesa delle prossime elezioni e quindi di altri raccapriccianti giochi di potere, atteso che, è evidente, a tutto ciò è legata anche la formazione del nuovo Governo: Che TEATRINO!!!

Un Paese che fa ridere il mondo!!!

Il professor Mario Monti veramente non sapeva di non potersi candidare al Parlamento, perchè già senatore a vita?
Può darsi: egli è un economista, non un giurista!
I politici veri come Bersani e Casini, sono totalmente ignoranti o in malafede, dal momento che, da molto tempo, auspicano la candidatura dell’attuale presidente del Consiglio dei Ministri?
Il Presidente della Repubblica, se veramente era a conoscenza del “divieto” in questione, perchè non ne ha parlato prima?
Beppe Grillo e Matteo Renzi, come fanno a candidarsi al Parlamento se ignorano certe regole della nostra Costituzione?
Per essere messi a conoscenza dei contenuti della nostra Costituzione, abbiamo allora veramente bisogno di Roberto Benigni che ce la spiegherà sicuramente benissimo il 17 dicembre?
Alfano, (da avvocato) come mai si oppone ad un monti bis solo perchè il premier sarebbe, a suo dire, un tecnico?
Se Mario Monti è già un parlamentare, allora lo scrivente aveva ragione ad affermare che quello attuale non è un Governo tecnico perchè, tra l’altro, è presieduto da un politico?
Una cosa è certa: con Berlusconi o senza, l’Italia è un Paese che fa sempre ridere il mondo e “piangere” i propri cittadini!!!

La misura ormai colma?

Umberto Bossi ne ha sparata un’altra: ha “istigato”, anche se in maniera non esplicita, i cittadini del nord Italia ad uccidere il professor Monti! Va bene la libertà di parola, d’accordo sulla libertà di opinione; ma, i Magistrati così solerti a vigilare su Berlusconi, quando interverranno per far capire al leader leghista che è e resta italiano, che deve rispettare Costituzione italiana, Leggi italiane (compreso il codice penale), Bandiera Italiana ed Inno Italiano, perchè è pagato da noi italiani e perchè certi reati, in Italia, esistono ancora? I politici che si scandalizzano quando il pazzo in questione blatera, ne autorizzerebbero l’arresto almeno adesso che questa misura sembra essere ormai colma?

Riflessioni di un ignorante!

La crisi economica mondiale è enorme! Anche per questo, il Governo Berlusconi si è dimesso! Il capo dello Stato ha conferito l’incarico di formare un nuovo Governo, all’economista Mario Monti: grande personalità apprezzata anche all’estero! Io, però, sono ignorante sia in politica che in economia e mi chiedo: perchè molti esultano per la “caduta” di Berlusconi, come se fosse finita una dittatura? Mario Monti, non può essere definito un uomo dell’ex premier, atteso che, proprio quest’ultimo lo nominò Commissario europeo? Se si voleva un tecnico, perchè il professore in questione è stato prima nominato senatore a vita, trasformandolo di fatto in un politico? In Italia, si può mai parlare di Governo tecnico, dal momento che ogni esecutivo, per “esistere”, deve avere la fiducia della maggioranza dei parlamentari: politici? Perchè in Europa, ci si batte tanto per avere e proteggere una moneta unica, ma nessuno parla di avere una banca unica, abbolendo, però, le singole banche nazionali? Adesso che anche Mario Monti è di fatto un politico, che fine faranno i tanto ventilati tagli della politica, senatori a vita e numero dei parlamentari compresi? Per piacere rispondetemi, io sono ignorante!!!

Italiani, svegliamoci!!!

Caro leghista, tu non ti senti italiano, non hai festeggiato l’unità di Italia, non Ami l’inno italiano; ma perchè fai parte del Parlamento italiano, hai giurato sulla Costituzione italiana e accetti uno stipendio pagato da italiani? Caro presidente Berlusconi, come puoi essere affidabile e credibile, se sei disposto a far bombardare, in casa sua, la persona alla quale hai fin anche baciato le mani? Caro Alfano, come mai sei tanto miope, da non vedere, da avvocato, che gratuito patrocinio e difesa di ufficio, così come sono, non funzionano? Cari politici tutti, ci spiegate come mai oggi, le missioni di pace, si fanno solo in Paesi dai quali si può ottenere qualcosa  e, soprattutto, con armi di ogni tipo?

Giustizia dove sei?

Televisione, radio, giornali, internet ci bombardano dei deliri di Berlusconi e di Alfano circa la riforma della giustizia; ma, se poi si approfondisce l’argomento, ci si accorge che altro che riforma della Giustizia: in Italia si pensa solo all’immunità dei politici! Con questi presupposti, certezza della pena, difesa di ufficio, gratuito patrocinio, “latitanza” dei Magistrati ed eccessivo garantismo, ancora possono e devono aspettare senza pensare mai che molti studi legali rischiano di chiudere, le carceri di scoppiare di detenuti, le forze dell’ordine sono sempre più mortificate, il personale nelle cancellerie è ormai una razza in estinzione ed il cittadino onesto è sempre meno protetto e sicuro e pronto ad urlare: “Giustizia, dove sei?”

Il trionfo dell’ipocrisia!

Il Governatore della Regione Lazio è stato coinvolto, proprio in questi giorni, in una strana ed odiosa vicenda giudiziaria! é vero? é falso? Lo decideranno i Magistrati e le loro indagini; ma, quello che desta scalpore è la “solidarietà” di Berlusconi, il Silenzio di Franceschini (ormai ex leader del Partito Democratico) e di Bersani (ormai attuale leader del medesimo partito)! Inoltre lo stesso Marrazzo, si è solo autosospeso e non dimesso: Quanta ipocrisia!

Il Grillo parlante!

Uno strano fenomeno sta prendendo piede nella nostra Italia: della politica pochi se ne interessano, dei politici quasi tutti non ne parliamo bene o ne parliamo male, per i comici la “satira” è diventata l’unico cavallo di battaglia, sempre più inchieste giudiziarie interessano a vario titolo esponenti della politica… Quindi, molte persone si tengono a debita distanza dalla politica? Forse sì, ma solo quando si tratta di votare; ma quando si tratta di essere veri protagonisti, magari fondando nuovi partiti (vedi Di Pietro), spesso no. Ora è la volta di Beppe Grillo. Sì, proprio lui! Sì, quello che attacca il Vaticano, quello che irride la destra in generale e Berlusconi in particolare, quello che non risparmia il Presidente della Repubblica, quello che offende il Partito Democratico fondato da Veltroni! Proprio lui, non solo si è iscritto al Partito Democratico, ma aspirava addirittura a guidarlo entrando in competizione con Franceschini, Bersani ed il chirurgo Marino! A questo punto, una domanda sorge spontanea: ma i comici stanno diventando sempre più dei veri politici, o la politica sta diventando sempre più una cosa comica, atteso che lo stesso vertice del P.D., nel caso in questione, ha prima ostacolato e poi cancellato l’iscrizione del comico genovese?