Acton network

Oggi, molte persone affermano di non avere lavoro; molte altre, invece, si lamentano di guadagnare poco in proporzione al lavoro svolto.
In questa sede, allora, si desidera parlare di una forma di lavoro che, pur non essendo nuova, da molti o è ignorata, o è confusa con altre forme che, però, sono illegali come la catena di s. Antonio o l’attività piramidale.
Si sta parlando del
network marketing, noto anche come MLM: multilevel marketing.
Tale attività, che è anche compatibile con tutte le attività lavorative, è bellissima perché non la si può svolgere da soli; ma v’é di più: essa pur essendo caratterizzata dal lavoro di squadra perché tutti hanno l’Interesse ad aiutare gli altri a guadagnare, ciascuno può avere una propria tecnica e/o una propria strategia che però, si badi bene, non può e non deve essere di vendita: il network marketing non è una vendita di beni o servizi, ma un semplice passaparola retribuito degli stessi.
Chi scrive, desidera illustrare un MLM molto semplice, completamente gratuito e senza vincoli temporali:
acton network.
Esso è il gestore di gas, energia elettrica e fibra della Forini S.P.A.
Facendo gratuitamente e semplicemente la voltura di almeno due utenze in acton, si guadagnerebbe sui propri consumi e si avrebbe anche una provigione sui propri contratti, ogni mese. Non solo: quante più persone si aggiungerebbero, si guadagnerebbe con le stesse modalità, anche su loro e anche su quelle che esse aggiungerebbero, all’infinito ed a cascata: ogni mese, ci si troverebbe le stesse entrate, cumulate con quelle dei mesi precedenti. Quando e se si vorrà cambiare nuovamente gestore, lo si potrà fare non solo senza rispettare alcun vincolo temporale, ma anche senza pagare penali.
I ricavi, che prima abbatterebbero )fino ad annullarle) le proprie bollette per poi diventare guadagni veri e propri, sono imposti e non imponibili e fino a 5000 € non devono essere nemmeno dichiarati.
Ogni incaricato, (per forza persona fisica maggiorenne e senza precedenti penali) può aggiungere sia clienti che incaricati.
I clienti, non possono aggiungere nessuno e non guadagnano: pagano solo le bollette; ma possono entrare in acton anche con una sola utenza. Gli incaricati, invece, devono “portare” in acton network almeno due utenze che, però, possono anche non essere intestate al consulente e possono anche essere uguali: ad es. due contratti di energia elettrica.
Per ulteriori info e delucidazioni, si prega di contattare il 3394867416.

Posted in La nostra opinione and tagged , , .