Il telefono: la tua voce!

Sei solito fare telefonate mute? Ne ricevi? Attenzione, ormai questo atteggiamento può costare molto caro; infatti, la prima sezione penale della Corte di Cassazione, con Sentenza 8068 del 2010 ha stabilito che le telefonate mute fanno scattare l’arresto! I Magistrati di legittimità, infatti, hanno stabilito che per far configurare il reato di molestie telefoniche, basta il disturbo arrecato dagli squilli, a prescindere se il titolare del telefono parli o resti muto! Quindi, per piacere, non facciamo telefonate mute e ricordiamoci di quella pubblicità che non recitava: “il telefono: il tuo silenzio”, bensì: “il telefono: la tua voce”!!!

Posted in Blog and tagged , , .