Il Paese dei bonsai!

In un momento storico dove politici, Governo e Clero parlano di crescita, le misure adottate continuano ad apparire scarse, insufficienti, poco incisive ed inefficaci! Allora, cari lettori, io desidero, da questo blog, lanciare un’iniziativa: inondare il Governo, i Ministeri deputati ed i due rami del Parlamento, di e-mails, fax, lettere raccomandate e telegrammi, tutti ovviamente non anonimi, con il seguente testo: “voglio l’equiparazione degli invalidi civili a quelli di guerra; la separazione degli albi professionali degli avvocati; l’effettiva separazione delle carriere dei Magistrati; l’assunzione rapida dei precari della scuola, nonchè nuovi concorsi, magari abilitanti; nuovi concorsi nella P.A.; l’istituzione di una “difesa di ufficio” vera, funzionante ed efficace in tutti i sensi, in luogo della presa in giro di quella esistente; una riforma radicale, seria, tempestiva ed estremamente efficace del patrocinio a spese dello Stato noto ai più come gratuito patrocinio; l’eliminazione della Legge Merlin; la liberalizzazione e legalizzazione delle droghe leggere.” Chi scrive ritiene che queste richieste, anche se non sembra, siano di interesse collettivo; per questo motivo, se riusciamo a farci ascoltare in questo modo civile, legale, lecito e che soprattutto non nuoce a nessuno, aiutiamo la nostra Italia a non restare il Paese dei bonsai!!!

Posted in Blog and tagged , , , .