Chi rompe paga?

Sei genitore?

Tuo figlio è eccessivamente “vivace” o addirittura maleducato?

Fai molta attenzione!

La III sezione civile della Corte di Cassazione, infatti, con Sentenza 26200 del 2011 ha sostenuto che: “i criteri in base ai quali va imputata ai genitori la responsabilità per gli atti illeciti compiuti dai figli minori, consistono, sia nel potere/dovere di esercitare la vigilanza sul comportamento dei figli stessi, sia, anche e soprattutto, nell’obbligo di svolgere adeguata attività formativa, impartendo ai figli l’educazione al rispetto delle regole della civile coesistenza, nei rapporti con il prossimo e nello svolgimento delle attività extrafamiliari”! Quindi, se un tuo figlio minorenne “rompe”, chi paga sei tu, smentendo il detto popolare “chi rompe paga”!

Posted in Blog and tagged , .